Cos’è FOLK in TOUR

“la magia dei luoghi, delle genti, delle tradizioni” 

Folk in Tour 2017 vuole essere un modo di vivere la musica attraverso i luoghi, le persone le tradizioni con particolare attenzione agli artisti Friulani che da anni viaggiano e si muovono in questo territorio e oltreconfine, in sinergia a diversi artisti stranieri che hanno fatto della musica il proprio stile di vita, con un attenzione particolare agli “archi” siano essi violini, contrabbassi, nyckelharpa.

Il Festival Folk In Tour ideato, promosso ed organizzata dall’Associazione Traditional Modern Folk Music Friuli Venezia Giulia, con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia , il Patrocinio del’Uti delle Valli e delle Dolomiti Friulane in collaborazione con il Comune di Castelnovo, Comune di Clauzetto, Comune di Meduno, Comune di Marano Lagunare, Comune di Monfalcone, Le Pro Loco locali di Clauzetto, Castelnovo, Paluzza, il Circolo Culturale di Meduno, l’Associazione Educhè, il Fogolar Furlan di Monfalcone, Ass. Cult. Museo della Gente della Val Resia.

Main sponsor del festival Cotonella e Adotta. Tra i sostenitori di questo evento le aziende Tosoni, Vini Venica, Paolo Pezzetta, l’Agriturismo Ai Pradons di Meduno, l’Albergo ristorante Corona 2.0, il ristorante il Furletto di Clauzetto, l’Azienda Il Poggio di Villalta di Fagagna.

Ci sarà un anteprima con Aspettando il FESTIVAL dal 28 maggio – al 3 e 4 giugno 2017 http://www.folkintour.it/aspettando-il-festival/

Il Festival vedrà si aprirà poi  il 4 Agosto  ad Aquileia presso la Cantina Brojli, per proseguire l’11  – 14 Agosto e dal 16 – 20 Agosto 2017  in un tour che spazia dalla Val Cosa, alla Val Meduna, alla Val But, al Friuli Collinare e la Val Resia.

LE DATE E GLI ARTISTI

IL PROGRAMMA

L’apertura ufficiale sarà il 4 Agosto 2017 a ad Aquileia presso la Cantina Brojli, un doppio appuntamento con il folk etnico del Duo Pucci Venier che presenteranno in anteprima il loro prossimo cd ed il gruppo multietnico Mestison e la loro miscela esplosiva di ritmi, canti e danze e sonorità tra il moderno e l’arcano dove cumbia, mapalè, sòn corridos, si fondono con  funky, reggae e salsa, al ritmo incalzante di strumenti a percussione tradizionali e strumenti più moderni come il basso, chitarra e la tromba. Seguirà l’11, il 12 ed il 13 Agosto a Clauzetto un intenso weekend che vedrà la musica protagonista nelle sue diverse sfaccettature e connessioni per trasformare il paese in un palco a cielo aperto.  Sarà possibile camminare tra i faggi di Pradis di Sotto guidati dalla voce folk di Emma Montanari e scoprire i musicisti nel bosco. Addentrarsi nelle Grotte di Pradis e vederle trasformate in una tela di colori con Antonella Benanzato Creativity un percorso tra minimalismo e arte e musica. Gli archi della Fiddle Family Tradmod e Weiner Fiddle family dall’Austria daranno ampio spazio all’improvvisazione ed a virtuosismi ad ogni appuntamento tra passeggiate e concerti aperitivo. Dalla Scozia il TRIO Pennycook, Truswell and Kuck salirà sul palco e ci porterà la tradizione scozzese ed irlandese mixata e riarrangiata con musica classica internazionale. Il TRIO Forte, Pucci Venier porterà ritmi gitani, balcanici e pura energia. Il Coro Voxnova & Coro S. Maria di Lestans diretti da Carla Brovedani a emozionerà con le voci ed i canti da tutto il mondo. 14 Agosto sarà un appuntamento speciale un filo musicale unirà un gemellaggio culturale tra famiglie di violini austriaci di Ludwig Weiner, gli archi Tradmod ed i violinisti del Gruppo Folkloristico “Val Resia” uniti in una performance unica al mondo in alcuni luoghi speciali di Prato di Resia. Si proseguirà il 16 Agosto con i virtuosismi di Notte di Note Italiane, la storia della musica italiana dal Medio Evo ai giorni nostri, un intreccio di stili musicali e voci un appuntamento sul sagrato della Chiesa di San Nicolò a Castelnovo. Il 18 Agosto a Paluzza, uno scenario unico la Segheria Veneziana “Siê da Fuce” vedrà ospiti i Re Niliu, con Ettore Castagna, i giovani del laboratorio Cressi Experience di Cercivento e dalla Finladia, tra tradizioni nordiche polche schottis, mazurche e tango Nam Trio con Piia Kleemola. Si prosegue il 19 Agosto a Villalta di Fagagna con un palco scoppiettante Baraban ed il Trio Finlandese presso l’Azienda agricola Il Poggio. 20 Agosto con un evento in un location a dir poco spettacolare per una prima assoluta in ogni senso Angelo Floramo con i Fulzics ripercorreranno antiche ballate de “L’osteria dei passi perduti”, in cima al Monte Valinis di Meduno. 23 Agosto in concomitanza della Cena del “Gno Ort” di degustazione dei prodotti tipici del territorio organizzata dal Comune di Castelnovo e dall’Associazione Le Rivendicule con Giulio Venier & Paolo Forte intrecceranno tradizione e modernità per concludere questa parte di Tour estivo assieme in un convivio di musica e cibo.

Questo Tour musicale si concluderà l’8 ottobre  e per l’occasione ritorneranno gli Aniada a Noar ed Altrioh per la tradizione della vendemmia presso l’Azienda Agricola Vini Venica di Prepotto.

Non mancheranno eventi collaterali quali mostre e laboratori e alcuni momenti conviviali in collaborazione con le aziende del territorio.

Nei giorni 12 ed il 13 Agosto per chi vorrà approfondire o avvicinarsi al mondo dei violini e alle sue diversità e origini sarà possibile partecipare ad un workshop di violino folk “NOTE E COLORI DALL’ANIMO FOLK” con maestri internazionali quali: Giuliano Grasso, Gavin P, Ludwig Weiner¸ Giulio Venier. Ci sarà spazio anche per i più piccoli che potranno realizzare un tamburo sciamanico con Stefano Principini sabato 12 Agosto presso il Cortile Brovedani a Clauzetto.

Un vero e proprio tour che vede più di 11 date estive  con 17 composizioni musicali e repertori musicali creati e pensati appositamente per la manifestazione che vuole entrare in sinergia con le diverse realtà del territorio per valorizzare l’enorme patrimonio storico, culturale, geografico tra terra e cielo del Friuli Venezia Giulia.

 

 

Il PROGETTO

Sarà un’occasione per aprire le porte ad ospiti internazionali da diversi paesi europei ma anche per riaprire paesi e borgate, luoghi e spazi diversi tra loro da Aquileia, alle Grotte di Pradis di  Sotto a spazi e diversi luoghi all’aperto di Clauzetto,  alle numerose borgate di Castelnovo, all’antica Segheria Veneziana di Paluzza, su a Valinis di Meduno.

“Folk in Tour” sarà anche WORKSHOP DI VIOLINO FOLK internazionale con maestri d’archi di diverse nazionalità Scozia,  Austria, Italia  insieme per una tre giorni un’opportunità preziosa un occasione formare giovani ed interessati ai diversi modi di vivere e suonare il violino folk.

“Folk in Tour”  sarà sopratutto CONCERTI ed EVENTI per valorizzare le borgate ed i luoghi del Friuli : Clauzetto, Castelnovo, Meduno, Monfalcone, Paluzza, Marano Lagunare, Villalta di Fagagna, Ragogna si animeranno con i musicisti che percorreranno le strade di sassi, le piazzette, i boschi di faggi, panorami mozzafiato e angoli di cielo, castelli e montagne saranno inondati di musica.

“Folk in Tour” vedrà ARTISTI EUROPEI e NAZIONALI maestri d’archi, appassionati di viola, violino, contrabbasso, tradizioni orali e stili diversi;

“Folk in Tour”  non solo musica ma anche MOSTRE e LABORATORI verranno allestite mostre in collaborazione in collaborazione con il gruppo “Sei di Clauzetto se…” e  la Scuola di Mosaico di Spilimbergo, Museo della delle Genti di Resia. Incontri con persone, genti, ritrovi di saperi e sapori.

“Folk in Tour” LUOGHI GENTI TRADIZIONI per creare emozioni evocative, momenti magici in questa nostra meravigliosa terra che è il Friuli Venezia Giulia.

 

IDEA PROGETTUALE:
Associazione Culturale “Giulio Venier” Traditional Modern Folk Music in Fvg

DIREZIONE ARTISTICA:
Giulio Venier